OSCEroma

Ciao a tutt*,
benvenuti al README di OSCEdays Rome Edition.

L’OSCEdays sta per OpenSource Circulare Economy days, ovvero si tratta di un’OpenSource dell’Economia Circolare ed è un’iniziativa aperta a tutti. L’intento è quello di riunire coloro che credono si possa creare un futuro in cui i modelli di produzione possano diventare realmente sostenibili. I campi sono trasversali, possono racchiudere più concetti relativi all’Economia Circolare.

 

Di cosa si tratta?

L’OSCEdays Roma si terrà Sabato 11 Giugno nelle sede di Workco in Via Alessandro Cialdi, 3a – nel quartiere Garbatella.
Durante questa giornata ci sarà una Jam* in cui si lavorerà per sviluppare soluzioni concrete o progetti relativi alle challenges definitive proposte:

Qual è il programma?

La Jam si terrà Sabato 11 Giugno 2016, alle ore 11:00, in via Alessandro Cialdi 3a – zona Garbatella – e questa è la scaletta della giornata:

11:00 > Apertura e presentazione [LIVE in streaming]
11:30 > presentazione delle challenges
12:00 > teambuilding e brainstorming delle challenges
13:00 > pausa pranzo

14:00 > inizio lavoro.

19:00 > presentazione progetti [LIVE in streaming]

21:00 > festa finale!

 

Come posso partecipare?

L’evento è aperto a tutti! Per questioni organizzative t’invitiamo ad iscriverti per avere il tuo biglietto d’ingresso totalmente gratuito.

ISCRIVITI

Registrati alla community OSCEdays e spulcia i topic nella categoria “ROMA” per rimanere sempre aggiornato o per avanzare richieste e proposte.

 

Posso solo ascoltare?

Si, certo! Anche solo ascoltare può spronarti a portare nuove idee o a fornirci dei validi suggerimenti.

 

Chi siamo?

Nel team di Roma sono coinvolti:

  • Workco (@Workco): un coworking dinamico, innovativo, con il pallino per l’opensource. Miriamo a condividere l spazio, la conoscenza e a nutrire la creatività cercando sempre nuovi stimoli.
  • Roma makers: il network nato con lo scopo di connettere tutte le singole realtà legate al mondo dei Makers presenti sul territorio di Roma. Inoltre l’intento di Roma Makers è quello di sensibilizzare l’ambiente culturale romano attraverso le dinamiche innovative degli “artigiani digitali”.
  • Reware (@Nic_reware): una cooperativa e impresa sociale, priva di scopo di lucro che contribuisce alla tutela ambientale prevenendo la produzione di rifiuti elettronici, riqualificando computer dimessi con l’uso di Linux che permette di utilizzarli più a lungo.
  • StudioSuperfluo (@SebastianoPirisi): un collettivo di professionisti che si occupa di design sostenibile, produzione artigianale, arredi su misura e progettazione partecipata.
OSCED16_Design_TOOLKIT_v01_CC-BY-SA-JenniOttilieKeppler-55


 

OSCEdays-Plus-DBlue-LBlue_cc-by_Jenni-Ottilie-Keppler_461x461

Perché lo facciamo?

Siamo convinti che la libera circolazione di conoscenze possa dare contributi fondamentali a livello di saperi e tecnologia. Crediamo che i modelli attuali siano ormai obsoleti e non più sostenibili. Siamo fortunati a vivere in un’epoca in cui possiamo ottenere numerose e diverse informazioni, ció ci rende anche piú coscienti e consapevoli di quello che ci sta attorno ed é per questo che é importante non sprecare queste occasioni di incontro, per dare forma a delle proposte che mirino all’implementazione di alternative produttive attualizzabili.

 

JAM-de-che??

La Jam – come una Jam Session musicale – è una reunion in cui si dà vita a performance creative, innovative e progettuali.
Sopra puoi trovare il programma della giornata in cui si terrà la Jam, mentre qui sotto ci sono le fasi descrittive:

  • CHALLENGES: all’inizio di queste giornate verranno proposte delle “challenges”, delle sfide concrete su cui lavorare. Queste sfide vengono proposte da tutti e discusse in questo forum prima dell’inizio dell’evento vero e proprio.
  • TEAM BUILDING: dopo aver avuto il pìacere di conoscerci tutti, di conoscere i nostri interessi e le nostre storie potremo procedere con la creazione dei gruppi. L’eterogeneitá sará ció che dará ricchezza alle discussioni e al compimento della sfida;
  • TUTTI AL LAVORO! Questa sará la fase che dará risposte concrete alle challenges. Qui prenderà vita il “progetto”. Creeremo nuovi servizi utili alla comunitá? Produrremo materialmente qualcosa che migliorerà il modo in cui gestiamo la materia prima e i rifiuti? Troveremo la soluzione per ridurre lo spreco? Qualsiasi contributo, grande o piccolo che sia, sicuramente potrà portarci ad una futura soluzione, magari definitiva;
  • OPENSOURCIAMO: il frutto del nostro lavoro verrà pubblicato sulla piattaforma di OSCE in modo che tutti possano accedere ai nostri progressi e il progetto potrà continuare ricevendo il supporto della comunità, non solo locale, ma globale.

OSCED16_Design_TOOLKIT_v01_CC-BY-SA-JenniOttilieKeppler-40

Domande? Dubbi? Mettiti in contatto con Bruno: @Workco

Contatti